martedì 11 maggio 2010

Week end a Copenhagen

Week end romantico a Copenhagen!!
Tralasciamo la partenza da Modena alle ore 03.00 destinazione aeroporto Linate.
In questo caso non so come consigliarvi sulla scelta del volo e dell’hotel in quanto non ho effettuato in prima persona lo screening delle offerte, ma mi sono trovata il pacchetto chiavi in mano come regalo di Natale.
Per esperienze di conoscenti posso dire che se amate i voli senza scali ci sono delle partenze da Milano tramite EasyJet (low cost) o tramite Scandinavian (di linea).
Il nostro era un SAS e devo ammettere che gli orari ci hanno permesso di godere appieno di tutte e 3 le giornate.
Per quel riguarda l’hotel, sono stata trattata molto bene in quanto G. aveva prenotato per tempo l’Hotel Mariott !!
In ogni caso ci si può affidare ai soliti siti on-line (Venere, Booking, etc..) per prenotare un albergo ricordandovi che Copenhagen è una città molto cara!!

Pasti: mettetevi l’anima in pace perché a Copenhagen si mangia MALE e si spende tanto.. per i pranzi ci siamo affidati al McDonald, per la cena abbiamo provato un po’ di tutto ma senza gran successo.
Per darvi un’idea dei prezzi vi posso dire che per 2 tazze di tè siamo arrivati a spendere anche +/-15€!! :O


Giorno #1
Smollate le valigie in hotel, abbiamo dovuto superare lo scoglio del vento gelido e della temperatura: 5°C! Per fortuna avevamo preso i piumini…
Abbiamo optato per un giro guidato della città a bordo dei City Sightseeing: si tratta di quegli autobus a 2 piani che ti noleggiano le cuffie e ti portano a fare diversi itinerari della città.
Io sono un’appassionata del genere, nel senso che la prima volta che visito una città scelgo sempre questa soluzione perché facendo un piccolo investimento (in questo caso 150 DKK = +/- 20€) posso avere la comodità di fare un tour guidato in italiano per 2 gg.
Si tratta di una prima infarinatura per avere qualche nozione sulla storia della città, per riuscire ad orientarsi e per fare una selezione dei posti che meritano una sosta più approfondita.
Devo ammettere che il fatto di non aver dormito ci ha portato a questa opzione anche perché era logisticamente la più comoda: il fatto di non dover macinare chilometri a piedi ha influito non poco! :)
Per la serata ci siamo diretti al Tivoli, il famoso luna park nel centro della città costruito nell'Ottocento da Carstensen e ispirato ai più bei giardini europei.
Al suo interno vi sono diverse ambientanzioni fiabesche: si va dalle atmosfere esotiche di Mille e una notte a quelle bucoliche del Mulino ad acqua.
Insomma una realtà costruita ad ok per ammaliare le folle..










Giorno #2
Date le temperature meno rigide (-7°C) abbiamo pensato di iniziare dai parchi.
Dal nostro hotel abbiamo preso l’autobus (23 DKK one-way) fino a Norreport, la stazione merita uno sguardo in quanto ha un parcheggio per biciclette di due piani!!
Proseguendo sula strada: sulla SX si trova l’orto botanico mentre sulla DX il palazzo reale di Crhistian IV.
Dopo aver attraversato i parchi ci siamo diretti ad Amalienborg Slot dove alle h. 12 viene fatto il cambio della guardia.. nulla a che vedere con quello di Londra!
Per riprenderci dal processo di ibernazione abbiamo risalito il Nyhavn, uno degli scorci più pittoreschi e caratteristici della città, e ci siamo incanalati nello Stroget, il viale dello shopping, alla ricerca di un ristorantino.
Nel pomeriggio abbiamo fatto un paio di pit-stop nei principali negozi di design -il migliore è Illum Bolighus – e una cioccolata calda ristoratrice al Baresso, una catena di caffetterie.
Serata tranquilla con cena al Wagamama (cucina giapponese) e passeggiata in notturna nello Stroget.




Giorno #3
Dopo un’abbondante colazione ci siamo diretti nel Nyhavn per una gita sui battelli, in teoria con guida in italiano, in realtà la guida italiana non si è presentata così abbiamo fatto quella in inglese – con mia traduzione simultanea! :)
Siccome di domenica tutti i negozi sono chiusi, seppur si tratta di una città turistica, siamo sconfinati in Svezia, a Malmo per la precisione.
Il treno si prende dalla stazione principale, il biglietto costa 160 DKK = +/- 21€(andata e ritorno), e in mezz’ora si arriva a destinazione. I treni partono ogni 20 min.
Malmo è una città piccolina che si visita in 1h a piedi ma ne vale la pena perché è una cittadina molto carina.
Uscendo dalla stazione e andando sempre a dx si arriva al parco con la Rocca (nome impronunciabile) che contiene un museo, da qui si attraversa il parco e si arriva a Lilla Torg, una piazzetta molto suggestiva e ricca di localini che funge da catalizzatore per i giovani turisti e non.



NOTE:
Periodo del viaggio: Maggio

Nessun commento:

Posta un commento

Dimmi la tua!! :D